Matera2029: Primo incontro per lo Sport

Grande partecipazione per il primo incontro tematico di Matera 2029

A Palestra Area 8 si è discusso di “Sport: promozione, cultura, benessere” con federazioni e società sportive

Lo sport come strumento educativo e di coesione sociale ma anche come fonte di economia per il territorio, quest’ultima una delle più grandi scommesse perse del 2019. Sono stati questi alcuni dei temi trattati, nella serata di lunedì 20 gennaio, nel primo degli incontri tematici promossi dal movimento “Matera 2029” per elaborare una serie di proposte mirate alla definizione di un programma per la città, in vista delle prossime elezioni comunali.

Sul tema ”Sport: promozione, cultura, benessere” sono state invitate a confrontarsi federazioni e società sportive, ritrovandosi insieme in un momento di dibattito che ha portato numerosi spunti di riflessione e proposte per il futuro della città.

I rappresentanti della FIPAV, Santomassimo; della FIP, Galante; della FIGC, Comanda; di Federciclismo, Acquasanta; di Federginnastica, Montemurro; della Federazione Pugilistica, Panettieri; e di quella della kickboxing, Tralli, hanno tutti espresso la necessità di pianificare un percorso di confronto tra amministrazioni, scuole e mondo dello sport per lavorare congiuntamente ad uno sviluppo coerente del settore.

Occorre partire da una ricognizione delle strutture e degli impianti presenti, concordare le giuste modalità di gestione che ne permettano la capitalizzazione – e la semplificazione amministrativa – e, successivamente, comprendere dove prevederne di nuovi, ragionando sui modelli di centri polifunzionali in grado di attrarre investimenti privati e imprenditoriali. Dalla platea, sono intervenuti al dibattito Maria Merlino del centro Light; Tommaso Barbaro, dell’asd Baser; Massimo Mele dell’usd Matera Calcio 2019, e Carlo Grieco dell’asd Arcieri Matera. 

Il prossimo incontro tematico è in programma ai primi di febbraio, sempre a Palestra Area 8, sul tema “Welfare tra sanità, politiche sociali e terzo settore”.

Iscriviti alla piattaforma e continua, con noi e con gli altri, il dibattito sulle problematiche dello sport e cercare insieme soluzioni concrete per il futuro sportivo di Matera.

One comment on “Matera2029: Primo incontro per lo Sport

  1. carlogrieco ha detto:

    Sono Carlo Antonio Grieco, presidente dell’ASD “Arcieri dei Sassi”, nati nel 2016 ci siamo sempre posti come obbiettivo essere autonomi. Il tiro con l’arco è una disciplina che necessita di caratteristiche ben precise, distanza dei bersagli (paglioni), sicurezza per gli atleti e per chi volesse assistere a gare ed allenamenti. Abbiamo subito deciso di investire risorse personali, ed ancora oggi lo facciamo, senza chiedere sovvenzionamenti pubblici, la ricerca ci ha fatto trovare una struttura che rispondeva alle nostre esigenze, siamo in Via San Pardo n. 14, un locale dove potersi allenare in piena sicurezza e, volendo, anche 24 ore su 24. Ma quando si ha una vision si ha anche voglia di crescere, infatti siamo alla ricerca di spazi dove poter realizzare linee di tiro fisse per potersi allenare ma anche organizzare gare al coperto (indoor) e all’aperto (outdoor) senza dover necessariamente fare richiesta di spazi pubblici. Per la realizzazione di questo progetto siamo alla ricerca di aree marginali, di spazi da riqualificare e poter mettere a disposizione della intera collettività, questo è l’unico momento in cui chiediamo l’aiuto del pubblico, chiediamo solo di poterci aiutare nella ricerca di questi spazi, una ricerca che dobbiamo fare necessariamente assieme per poter valutare se le caratteristiche delle aree sono confacenti con le nostre esigenze e garantire di poter praticare questo sport in totale sicurezza.
    Sono fermamente convinto che per crescere una collettività deve diventare propositiva, deve dialogare con le amministrazioni in maniera costruttiva, non bisogna sempre pretendere, non bisogna essere totalmente legati al finanziamento pubblico, oggi bisogna investire nello sport e nella cultura sportiva, non ci sono sport di serie “A” e sport di serie “B”, lo sport è di tutti e non ha confini. Una sollecitazione scaturita nell’incontro del 20 gennaio la vorrei ribadire, le imprese possono essere di aiuto allo sport, le imprese possono essere quel valore aggiunto che nella nostra città manca, ripeto e chiudo, ragionando sui progetti e sulle idee si possono costruire percorsi infiniti.
    Carlo Antonio Grieco
    Presidente ASD “Arcieri dei Sassi”.

Comments are closed.

Scroll to top